venerdì 6 novembre 2009

Una grande speranza

Ho fatto una scoperta deliziosa in giardino: nascosto negli anfratti intricati di un albero di arance c'era un arancio. Ma non uno qualunque, sto parlando di un grande arancio, ma grande davvero, almeno il triplo dei suoi fratelli. Eccolo qui....




Potrebbe sembrare la cosa più stupida da riportare su un blog, ma se pensate che quest'albero non è stato mai nutrito da fertilizzanti, nè difeso da pesticidi, nè tanto meno curato da alchimisti giardinieri e che ha bevuto solo acqua, tra l'altro piovana, il fatto acquista un significato diverso. E' stata per me un 'esperienza, se così posso chiamarla, tra il commovente e la sorpresa.
Ho visto la natura dire la sua con forza e imporsi, alle falde del Vesuvio, sotto un cielo di sole misto a veleni. Ho visto la natura più forte, capace di questo e chi sa cos'altro.
E questo mi ha reso felice.

Ho battezzato l'albero di arance: l'albero di buona speranza

1 commento: